Zucchero e miele, arriva il periodo del pestiño a Malaga

Zucchero e miele, arriva il periodo del pestiño a Malaga

Share Button

Aprile è uno di quei bei mesi dal principio alla fine. Un mese che profuma di fiori d’arancio, garofani e gerani in tutta l’Andalusia e che a Malaga, inoltre, ha l’essenza di pestiños (frittelle al miele), una perla gastronomica famosa in tutto il mondo. Sì, aprile è il mese del pestiño di Malaga, quindi se hai deciso di concederti un weekend al Petit Palace Plaza Málaga, un hotel nel centro della città che ti racconta cosa c’è dietro a questa ricetta e dove potrai assaggiare quelli più buoni e famosi.

Con la sua tradizionale forma a cravattino, i pestiños sono i dolci di Malaga per antonomasia. Una prelibatezza nota in tutto il pianeta che si è soliti mangiare soprattutto in questo periodo (si potrebbe dire che la stagione dei pestiños parte una settimana prima della Settimana Santa). Un dolce che si prepara secondo la ricetta tradizionale (a base di farina, uova, olio di oliva e miele) e che, secondo gli esperti, potrebbe avere origine nell’Andalusia del secolo XVI.

Sono molto buoni se li mangi da soli, ma anche se li accompagni con un tè, un caffè o una cioccolata, i pestiños sono quel dolce che devi assaggiare assolutamente durante la tua visita a questa bella città andalusa. Dove troverai i templi della preparazione dei tipici pestiños di Malaga?

Anche se avrai molta scelta, una tappa obbligata è la Confitería Aparicio, una grande pasticceria tra le più importanti, famosa per la qualità dei suoi dolci e per i suoi squisiti pestiños. Situata in Calle Comedias, Aparicio è, inoltre, una delle pasticcerie che annovera secoli di storia, in cui potrai vedere come si preparavano i pasticcini anticamente o come era il locale secoli fa.

Di questa magia ai fornelli e della capacità di dare forma a dolciumi davvero deliziosi con tutta l’essenza di Malaga ne sa molto Tejeros, una pasticceria situata in Calle Obispo Salvador de los Reyes, specializzata in dolci delle festività come il roscón de reyes (ciambella dell’Epifania) e i buñuelos de viento (bomboloni), anche questi tipici di questo periodo dell’anno.

Se questi sono i due principali locali della città, è assodato che non c’è niente di meglio delle cucine dei conventi di Malaga per assaggiare i pestiños degni pezzi da museo. Sì, effettivamente la Diocesi di Malaga ha abilitato uno stupendo itinerario che si snoda tra tutti i conventi in cui le monache e i frati preparano i dolci: ricette uniche che Petit Palace ti invita a scoprire.

Share Button
comentarios