Salamanca letteraria: i Giardini di Callisto e Melibea

Salamanca letteraria: i Giardini di Callisto e Melibea

Share Button

La città di Salamanca è storia… una storia che si respira in ogni angolo, vicoletto, piazza o giardino. Una delle città più famose del nostro paese e che è stata fonte di ispirazione per i più importanti letterati nazionali, figure che, inoltre, la sceglievano come scenario per le loro opere. Tra tutti, fu l’autore Fernando de Rojas che, con la sua opera La Celestina, contribuì a far conoscere ulteriormente la città di Salamanca.

Grazie all’accurata scelta di ogni location, La Celestina rese Salamanca una città immortale, un luogo in cui percepire l’amore tra i due giovani che lo scrittore castigliano narrava così bene. Rivivere una parte di quella storia è possibile visitando quei luoghi tanto affascinanti, come Huerto di Calisto e Melibea. Se stai programmando un soggiorno in un hotel a Salamanca di Petit Palace, non puoi non visitarlo.

Questo luogo famoso di Salamanca (incluso nel popolare Itinerario della Lingua Castigliana) si trova in pieno centro ed è un affascinante spazio con giardini, riparato da un’antica muraglia. Un giardino che – oltre a offrire delle viste uniche della Catedral, del Puente Romano e della bellissima Ribera del Tormes – è stato testimone del tragico amore tra Calisto e Melibea, gli amanti e protagonisti della tragicommedia La Celestina.

Quello di Calisto e Melibea è un giardino romantico, intimo e completamente diverso da un giardino convenzionale; un’opera d’arte e della natura in cui rilassarsi, rinfrescarsi un po’, godersi il silenzio e la calma ed esprimere desideri di amore eterno presso il famoso (e frequentatissimo) Pozzo dei Desideri.

Se sei un’amante della letteratura più autentica del nostro paese, non puoi perdertelo. Nei suoi oltre 2.000 m² potrai rivivere molteplici reminiscenze della popolare opera di Fernando de Rojas.

Anche se di solito lo si visita di giorno, è al calare del sole (proprio nel momento in cui il cielo assume tonalità dorate) che la visita diventa più incantevole.

Le arie puramente medievali, il profumo che emanano i fiori del giardino e l’atmosfera che crea la sua illuminazione tenue (con la cattedrale sullo sfondo), rendono questa esperienza davvero romantica e altamente consigliabile durante la visita a Salamanca.

Share Button
comentarios