La Palmera, qualcosa di più di un viale di Siviglia

La Palmera, qualcosa di più di un viale di Siviglia

Share Button

Signorile, autentica e con secoli di storia: questa è la Avenida de la Palmera, una delle zone più originali di Siviglia. I sivigliani lo considerano il viale principale della città, perché la Palmera è un luogo ricco di cultura, storia… e fiori d’arancio.

Custodita alla sinistra dal fiume Guadalquivir e alla destra dai parchi come quello di María Luisa, la Avenida de la Palmera fu la sede dell’Esposizione Latinoamericana del 1929. Su questo viale possiamo trovare costruzioni così autentiche come quella dell’antico Conservatorio di Musica o il cosiddetto Costurero de la Reina.

Visitare la Avenida de la Palmera è un must a Siviglia come destinazione di vacanze. Oltre a essere una via senza pendii e con delle viste uniche al Guadalquivir, il viale sivigliano regala al visitatore un’infinità di punti di interesse e zone di relax in cui recuperare le energie dopo una lunga camminata.

Anche se è ben collegato con il Petit Palace Santa Cruz e con l’Hotel Petit Palace Marqués di Santa Ana, non c’è nulla di meglio che cominciare il percorso dal Petit Palace Canalejas, poiché è situato a pochi minuti da La Palmera. Quali punti non puoi perderti in questo itinerario?

  1. Il quartiere di Heliópolis: con le sue casette bianche, la visita al quartiere di Heliópolis è una tappa obbligatoria per godersi i resti dell’Esposizione Latinoamericana del 1929. Heliópolis è stata costruita per offrire alloggio alla grande maggioranza delle persone che dovevano lavorare nella fiera. Con un marcato tocco signorile e molto andaluso, la zona è ricca di bar di tapas nei quali la birra fresca è la principale attrattiva (specialmente in estate).
  1. Il Parco dei piccioni e i padiglioni del ‘29: oltre a essere uno dei polmoni verdi di Siviglia e una delle porte di accesso al popolare Parque de María Luisa, il Parco dei piccioni è un punto di incontro delle famiglie sivigliane. Un luogo in cui godersi il sapore locale e gli stuzzichini venduti dai carretti ai bordi della via. Un consiglio? Evitare le ore di punta della giornata, perché il posto non offre tanta ombra.

Oltre al parco sivigliano, La Palmera è sorvegliata dai bei padiglioni da fotografare e che meritano sicuramente una visita. Questi padiglioni facevano parte dell’esposizione del ‘29 e si mantengono tuttora in una condizione perfetta.

Share Button
comentarios