Il meeting point di Salamanca: ci vediamo in Plaza Mayor!

Il meeting point di Salamanca: ci vediamo in Plaza Mayor!

Share Button

Oltre a essere il referente artistico a livello mondiale per il suo stile barocco, Plaza Mayor di Salamanca è un andare e venire di vita che è finito per diventare il meeting point per eccellenza della città. Un luogo in cui vedere e lasciarsi vedere, per godersi tutto il bello che Salamanca offre.

Se hai scelto il mese di ottobre per regalarti un fine settimana in uno degli hotel a Salamanca di Petit Palace, prendi nota di tutto quello che puoi vedere e visitare in Plaza Mayor. In essa, i suoi 88 archi sono testimoni d’eccezione della magia di uno dei gioielli della geografia spagnola.

Il piano perfetto è cominciare le tue giornate di relax senza sveglia e con un’ottima colazione in Plaza Mayor di Salamanca. Qui, il profumo del caffè, dei churros e del pane appena sfornato si percepisce fin dalle prime luci dell’alba. Ci sono molte caffetterie nella zona. Non esitare a provarle tutte.

Il nostro consiglio è di scoprire la grandezza del Café Novelty, il più antico della città, aperto fin dal 1905. Se sei un appassionato d’arte, all’interno del Novelty potrai bere un caffè mentre osservi in dettaglio la scultura a dimensione reale di Torrente Ballester, figlio adottivo di Salamanca.

Se preferisci il mezzogiorno per farti vedere in Plaza Mayor dovrai scegliere il posto in anticipo, o persino prenotarlo. Le migliaia di turisti che visitano la città considerano la Piazza un meeting point e il posto ideale dove pranzare. Se vuoi essere scambiato per uno del posto, non esitare a chiedere alla sua simpatica gente dove si trovano i ristoranti squisiti ubicati nei vicoli adiacenti alla Piazza, nei quali pranzerai tranquillo e in pieno centro.

La notte è un altro momento in cui Plaza Mayor riluce in tutto il suo splendore. Quindi, se desideri prendere congedo dalla città, non puoi perderti questa visita notturna.

L’illuminazione della piazza è impressionante e se a ciò aggiungiamo che il flusso di vita non cessa, il luogo diventa ancora più significativo. La chicca? Dire addio a Salamanca con del prosciutto iberico e placando la sete con un delizioso vino autoctono.

Share Button
comentarios