Bilbao e l’incredibile itinerario del Txakoli

Bilbao e l’incredibile itinerario del Txakoli

Share Button

Parlare di Bilbao significa raccontare di un luogo unico al mondo, pieno di gente affascinante e ospitale, un posto che fa parte della sua essenza, personalità e del suo carattere sia per quanto riguarda la Ría sia per le sue costruzioni, i pintxos e il suo delizioso Txakoli, un vino fruttato, leggero e delizioso tipico di questo territorio che offre un itinerario altamente consigliabile.

Anche se a Bilbao puoi goderti moltissimi programmi (molti dei quali a breve distanza dall’Hotel Petit Palace Arana e Hotel Petit Palace Tamarises), questa visita è semplicemente fantastica, perché ti conduce nel cuore delle terre in cui si produce il Txakoli (vino bianco), zone in cui potrai partecipare a degustazioni esclusive di vini che ancora non sono sul mercato. Per dove passa questo itinerario o quali sono i punti da non perdere? Oggi ti proponiamo un riassunto delle cose principali che caratterizzano questa esperienza made in Paesi Baschi.

Per conoscere approfonditamente l’Itinerario del Txakoli è necessario coprire i venti chilometri che separano Bilbao da Álava, ed è lì dove si coltiva l’uva che dona carattere a questo vino, l’uva Hondarribi zuri, e anche dove comincia l’autentico itinerario del Txakoli. Un percorso che si snoda per altre zone come Amurrio, Llodio, Okondo e Orduña, tra le altre località.

Basta una semplice passeggiata per uno di questi luoghi per rendersi conto che il Txakoli (e la gastronomia in generale) è parte del motore che dà vita e senso a quest’area dei Paesi Baschi. Quindi, non c’è niente di meglio che viverlo dall’interno, prenotando una o due visite in qualche cantina di questi territori. Le più raccomandabili? Anche se avrai molta scelta, le migliori si trovano a Okondo e Amurrio, zone in cui la Denominazione d’Origine ha una presenza speciale.

Tuttavia, intendiamoci bene, parlare dell’Itinerario del Txakoli non significa soltanto parlare di vino: questo percorso avvicina ai principali paesaggi campestri più belli dei Paesi Baschi e anche a quel carattere marcato e ricco di personalità che tanto caratterizza il nord della Spagna.

Dal godersi il verde naturale dei paesaggi ad ammirare tutte le panoramiche dei vigneti di Hondarribi zuri (molti dei quali coltivati dai secoli XIV e XV) passando per la visita a ogni cantina e fermandosi a chiacchierare con i padroni di casa con un buon bicchiere di vino in mano, in sostanza, un’esperienza unica e veramente consigliabile.

Share Button
comentarios